Stagione 2019

Il progetto DP11 nasce con un obiettivo ben preciso: vincere!

Dopo le stagioni passate, il Team ha ormai raggiunto la piena consapevolezza delle sue potenzialità ed ora aspira al gradino più alto del podio.

La progettazione della nuova monoposto parte dalla solida base del progetto 2018. La DPX, infatti, ha dimostrato performance molto buone ma con del potenziale lasciato inespresso a causa dei pochi chilometri di test percorsi e, soprattutto, della mancata ottimizzazione di tutti i componenti, dovuta alla scarsità di tempo a disposizione.

Uno degli aspetti di maggior rilevanza e su cui il team si è focalizzato nella stagione 2019, è la riduzione di peso. Rispetto alla stagione passata, sono stati risparmiati quasi 15kg, permettendoci di guadagnare quasi mezzo secondo al giro. Tramite l’utilizzo di materiali più performanti e di una impegnativa ottimizzazione della laminazione, il telaio è passato dai 27 kg del 2018 ai circa 20 kg del 2019. Altro grande contributo è rappresentato dai cerchi in carbonio a 3 razze.  Completamente progettati e realizzati internamente fermano la bilancia a solo 1.7 kg contro i circa 2.5 kg dei cerchi OZ in magnesio.

La DP11 monta sempre un Aprilia SXV 550 bicilindrico ad aspirazione naturale, un motore che il team è riuscito a sfruttare a pieno trovando un setup perfetto per le proprie esigenze.

L’elettronica è completamente sviluppata internamente e la vettura è dotata di un sistema di telemetria che permette di monitorare i parametri vitali più importanti in ogni momento della gara. Inoltre, un sistema di acquisizione dati permette di analizzare la performance della monoposto e trovare i set up ottimali per ogni evento di gara.

Durante la stagione 2019, il Dynamis PRC prende parte a quattro competizioni di Formula Student: FSN, FSEast, FSATA e FSG, riuscendo a raggiungere l’obiettivo inizialmente postosi. Questa è stata l’annata coronata da più successi nella storia del team.

Il circuito di Assen ci ha visti a podio in ogni evento e ci ha coronato vincitori overall, per la prima volta, nella categoria Combustion.

In Ungheria invece, un problema tecnico ha costretto il team al ritiro durante l’Endurance, ma siamo comunque riusciti ad aggiudicarci un settimo posto overall grazie agli ottimi risultati ottenuti nelle prove statiche.

Tornati in Italia, nella nostra gara di casa, abbiamo di nuovo conquistato quella vetta tanto ambita: Varano De Melegari ci ha visti di nuovo vincitori overall.

Ed infine, in FSG, abbiamo raggiunto il primato di unico team italiano a salire, con un terzo posto Overall, sul podio dell’Hockenheimring.

Grazie agli ottimi risultati raggiunti nel corso della stagione 2019, il Dynamis si è aggiudicato il quarto posto nella classifica mondiale di Formula Student tra i circa 600 team Combustion.