RIASSUNTO STAGIONE 2016

01/11/2016

La stagione sportiva 2015/2016 si è conclusa per noi del Team Dynamis qualche settimana fa. È stata una stagione di profondi cambiamenti e grandi conquiste. Cambiamenti a partire dal Team, che dall’anno precedente si è espanso accogliendo quasi 30 nuovi membri tra oltre 250 candidati provenienti da tutto l’Ateneo.

Cambiamenti anche per la nostra monoposto DP7, ora trasformata con un grande salto di qualità nell’attuale DP8: rispetto al precedente prototipo la nostra auto ha guadagnato un telaio completamente monoscocca in fibra di carbonio, un pacchetto aerodinamico completo e degli pneumatici sviluppati apposta per lei da Pirelli.

Lo stravolgimento del progetto DP7 ha richiesto molto tempo e tutte le nostre energie, per questo la macchina ha preso vita solamente pochi giorni prima dell’inizio delle gare. Ma ciò non ci ha impedito di arrivare a numerose conquiste e successi nelle varie tappe che abbiamo affrontato quest’anno.

Ad esempio ci siamo classificati ottavi al mondo (anche se a seguito di un guasto tecnico) alla gara di Varano de’ Melegari e abbiamo ricevuto il premio Lamborghini miglior uso della fibra di carbonio e lo style award da parte di FCA.

Siamo anche orgogliosi di aver raggiunto il sesto posto assoluto nel design event, la valutazione da parte dei giudici di gara delle scelte progettuali, e il sesto posto nello skid pad – la prova di tenuta di strada – nella tappa di Hockenheim.

Non sono mancati anche i dolori, in particolare nelle prove di endurance in Italia e in Germania, dove abbiamo dovuto fare i conti con il surriscaldamento del motore a pochi metri dal traguardo finale. Questo è stato il prezzo da pagare per aver realizzato un prototipo così fondamentalmente diverso dal predecessore e in così poco tempo, ma dati gli ottimi risultati e gli enormi passi avanti che il Team ha compiuto non possiamo che ritenerci soddisfatti. E tutto questo è stato possibile anche grazie a voi, che in questa intensa stagione ci siete stati vicini e ci avete fornito tutto il supporto necessario per realizzare una vettura con potenzialità così alte. Sì, perché a partire dalla stagione sportiva alle porte ci concentreremo sul rendere l’attuale DP8 una vettura più performante ma soprattutto affidabile, senza apportare grosse modifiche al progetto come è stato fatto ormai l’anno scorso. Quest’anno ci dedicheremo a migliorie tecniche e progettuali, e siamo sicuri che anche voi contribuirete insieme alla nostra squadra alla crescita non solo della monoposto, ma di tutto il Team Dynamis.

Grazie a tutti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *